Quando e perché trapiantare una pianta in terra

Giardinaggio a parole.
Cose da fare e gesti da imparare prima di passare ai fatti.

Oggi iniziamo a scoprire quali sono le buone regole per preparare nel modo migliore la pianta allo spostamento in terra, per allestire la sua nuova dimora in maniera corretta e… tanto altro ancora! Compresi alcuni ‘casi particolari’.

Spostare una pianta da un luogo all’altro del giardino significa darle una nuova casa, confortevole, naturalmente… Buona terra ben lavorata e fertile, giusta esposizione e nutrimento. Ma, al momento del trapianto, sorgono i dubbi. Quando va eseguito il trapianto, solo in autunno o anche in primavera? Si può spostare una pianta in piena fioritura?

La stagione giusta per trapiantare

Il momento più adatto è tra la metà e la fine dell’autunno. Appena prima del riposo vegetativo e del gelo, le piante si assestano per poi partire non appena con la primavera ricominceranno a vegetare. Ma anche ora, fino a marzo-aprile, è una possibilità, soprattutto per gli arbusti decidui, che non corrono rischi di ulteriore disidratazione attraverso le foglie, nonostante il loro apparato radicale sia temporaneamente esposto all’aria, e per le piante giovani, con un apparato radicale ancora contenuto.

Arbusti e sempreverdi

Per gli arbusti sempreverdi già grandi sarebbe più prudente preparare la zolla in autunno ed eseguire il trapianto a primavera. Le radici avranno così il tempo di cicatrizzare e voi potrete osservare se la pianta durante i mesi invernali ha sofferto oppure no, decidendo se portare a termine il lavoro di trapianto oppure lasciarla dove si trova.

Pianta fiorita o sfiorita: come regolarsi

Per trapiantare non dimenticate di aspettare che la pianta sia sfiorita; che non sia piena estate; che la giornata non sia eccessivamente ventosa: la pianta in zolla fuori terra è molto esposta e il pericolo di perdite d’acqua è grande. Invece, il trapianto dal vaso alla piena terra può essere fatto sempre, purché la zolla sia tenuta intatta. Addirittura, se si tratta di un’erbacea in un vaso piccolo, potete trapiantare anche se è fiorita, bagnando bene prima e dopo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Carrello
Torna in alto